FEMINAE

“Cosa resta di un orgasmo? cosa si mantiene in noi della frenesia, la passione, l’ambizione, l’irriducibile volontà di arrivare alla meta, quando questa, finalmente, è raggiunta? Valentina Ghelfi lancia la sua sfida al canone, al politicamente corretto e al “bel verso”, partecipando personalmente ad un dibattito su temi che le sono da sempre particolarmente cari: il corpo, il ruolo sociale della donna, l’amore condiviso o vissuti in solitudine” A. Arena

Collana Metro, Casa editrice Edity, 2021

Lo spazio che mi sono presa per essere s-piacevole, per rivendicare le mie ombre e le celebrarle.

E’ un assaggio del mio femminile mostruoso, che attraversa invidia, gelosia, risentimento, possesso. Racconto il costante e faticoso viaggio verso l’accettazione di me, il tentativo di educarmi a uno sguardo di amore nei confronti del mio corpo. Attraverso una lente Femminista, ho passato al setaccio il mio dentro, e questo è quello che ne è uscito.

Illustrazioni della magica Rocìo Herrera, creatura donna artista piena di Anima

” Il volume della Ghelfi cambia la narrazione corrente sulla donna, lasciandoci riflessioni profonde sulla società in cui viviamo, sull’amore, su una quotidianità che a volte fa emergere tutte le sue contraddizioni.

Un volume difficile, un “pungo allo stomaco”, necessario per riportarci alla realtà delle dinamiche interiori che vive una donna nella società odierna. “

***

Mi vesto di rosso per ricordarmi

di essere sempre orgogliosa

di questo corpo

***

Copertina di Rocìo Herrera

***

Eva

Sorella

Anima mia

Battezzata

nel nome del peccato

Io dico

VIVA!

Questo peccato

che ci pesa in grembo

dai secoli dei secoli

Eva

Amica

Compagna

Io vedo

La fatica di essere

Femmina

Io conosco

La rabbia di essere

Donna

Io soffro

Lo sguardo che ci marchia

E per questo ti prendo per mano

Anima gemella

Ti perdono tutto

Mi perdono tutto

***

ORDINALO QUI